Free cookie consent management tool by TermsFeed
for-freedom-consulting-logo-bianco
assolombarda-v

Crisi di impresa

Cosa puoi fare in vista di una possibile crisi aziendale

Crisi d’impresa: come uscirne

Ti stai preparando al peggio o sei già con l’acqua alla gola? In qualsiasi stato versi la tua azienda, ricorda che è sempre possibile una soluzione, anche nel caso di una crisi d’impresa. Il codice della crisi e della insolvenza si è espresso in merito proprio per aiutare le aziende che attraversano un momento di difficoltà.

Ma l’aiuto più grande che potrai ricevere nel caso di un andamento negativo del tuo business arriva soprattutto da te. Solo allora una consulenza per crisi d’impresa a opera di For Freedom potrà dare i suoi frutti.

È davvero crisi aziendale quella in arrivo?

Non chiederti dove hai sbagliato. Chiediti piuttosto cosa puoi fare in vista di una possibile crisi aziendale che si sta abbattendo sulla tua impresa. Anche un business infatti può essere soggetto alla staticità o ancor peggio alla diminuzione del valore del proprio capitale economico. Il peggioramento di questo status comporta una fase di declino, a cui segue, in assenza di una valida consulenza finanziaria per il business, una vera e propria crisi aziendale.

Questo passaggio si realizza sotto forma di:

  • Crisi di liquidità
  • Difficoltà di accesso al credito
  • Perdita di fiducia degli stakeholder aziendali

Nei casi più gravi la crisi può sfociare in insolvenza.

La crisi d’impresa può avere diverse origini:

  • Inefficienza
  • Decadimento dei prodotti
  • Errori di marketing
  • Strategie errate
  • Squilibrio finanziario
Contattaci per una consulenza
Un nostro esperto ascolterà le tue esigenze e concorderà con te il modo migliore di agire per la tua azienda

Riforme al codice della crisi d’impresa: cosa cambia

I cambiamenti apportati dal codice della crisi e della insolvenza si rendono necessari per semplificare le norme attualmente vigenti e garantire così la certezza del diritto. Nel farlo, ci si impegna a snellire il modello processuale rendendolo più celere e a sostituire persino la definizione di crisi. Gli interventi della nuova riforma comportano quindi:

1. Nuove procedure

L’istituzione di nuove procedure con cui intercettare le difficoltà permette di riconoscere subito i segnali indicatori di “pericolo” e di poter così mantenere l’azienda in funzione. Prima ci si accorge della loro esistenza, meglio è per il business, che potrà essere salvato. E non solo, riconoscere subito gli indicatori permette di:

  • Tutelare i propri lavoratori
  • Garantire ai creditori un recupero più alto degli investimenti
  • Possibili nuovi profitti per l’azienda

In questo modo sarà possibile intervenire sui meccanismi che fanno presagire una crisi prima che la tua azienda si possa considerare del tutto “insanabile”. Motivo per cui contestualmente all’individuazione dei nuovi segnali, aumenta anche la finestra temporale entro cui individuare eventuali squilibri in ambito economico-finanziario e patrimoniale.

2. Nuova definizione

Il codice della crisi e della insolvenza cambia la veste al classico concetto di crisi, fornendo una versione più “ariosa” e forse anche più “speranzosa”. Il termine “fallimento” si trasforma in “liquidazione giudiziale” al fine di eliminare tutti quei riferimenti a vocaboli che nel tempo restituivano esclusivamente un marchio di negatività e inaffidabilità a svantaggio dell’impresa.

3. Semplificazione delle regole processuali

Con l’obiettivo di sciogliere le incertezze interpretative e snellire i processi di risanamento, il legislatore punta a utilizzare gli strumenti di composizione stragiudiziale della crisi, piuttosto che la liquidazione giudiziale. Scelte che portano a dare la priorità massima alle proposte che vanno in direzione di un superamento della crisi, mantenendo la continuità aziendale e la tutela dei lavoratori in fase di gestione della crisi.

Come rilevare la crisi d’impresa?

La normativa richiede all’imprenditore individuale e collettivo di adottare tutte le misure idonee finalizzate a rilevare tempestivamente lo stato di crisi ed assumere senza indugio le iniziative necessarie al fine di reagire con tempestività allo stato di crisi. Dopotutto, prevenire è meglio che curare. E in questi casi il detto, per quanto banale, è più che appropriato. L’individuazione dei segnali in una finestra temporale antecedente all’arrivo della crisi di impresa, ti permette di evitare l’estrema ratio per la tua attività.

Come adoperarsi per rilevare in tempo la crisi? La normativa prevede delle misure e degli assetti organizzativi ben precisi, che si dimostrano strumenti in grado di:

  • Rilevare eventuali squilibri di carattere patrimoniale o economico-finanziario;
  • Verificare la non sostenibilità dei debiti e l’assenza di prospettiva di continuità aziendale per i 12 mesi successivi;
  • Ricavare le informazioni necessarie a seguire la lista di controllo e ad effettuare il test pratico per la verifica della ragionevole perseguibilità del risanamento.

E se l’azienda si rivelasse “insanabile”?

Temi per il futuro della tua azienda? Non è ancora detta l’ultima parola. Ricorda che puoi sempre contare sul sostegno concreto e sincero di For Freedom, anche se pensi che la barca stia per affondare. Difatti, se l’insolvenza dovesse risultare irreversibile è molto probabile che i creditori decidano di interrompere i rapporti. Ma se invece le difficoltà che stai incontrando o che temi di affrontare sono transitorie, è possibile optare per una ristrutturazione del debito.

Con il salvataggio dell’impresa le procedure possibili saranno quindi:

  • Procedure concorsuali
  • Accordi stragiudiziali

In merito alle procedure concorsuali, quelle che possono condurre al risanamento aziendale sono:

  • Amministrazione straordinaria delle grandi imprese in crisi (d.l. 270/1999)
  • Amministrazione straordinaria speciale delle grandi imprese in crisi (d.l. 347/2003 convertito nella legge 39/2004)

Concordato preventivo (artt. 160-186 della legge fallimentare, regio decreto 267/1942)

matteo-blu-2

Cosa può fare For Freedom per la tua azienda

Non sei riuscito o hai il timore di non saper riconoscere i segnali di allarme che lasciano presagire una crisi d’impresa? Hai bisogno di supporto per definire la strategia più valida alla risoluzione dei problemi aziendali? Ti poni domande di questo tipo e molte altre?

For Freedom sa quanto sia complicato un momento del genere per un imprenditore. Sembra di vedere sempre il bicchiere mezzo vuoto, quando in realtà si vorrebbe solo andare avanti, rinnovare, adoperare nuove strategie e apportare novità al proprio business. Puoi ancora farlo, datti una possibilità con una consulenza per la crisi d’impresa. Insieme a te ricercheremo le cause che hanno portato a questa condizione e studieremo per trovare concrete opportunità di risollevare l’azienda.

For Freedom ti affiancherà per darti il supporto necessario, non solo a livello operativo, ma anche sul piano motivazionale. Solo in questo modo sarà possibile attivare strategie e strumenti in grado di allontanare una possibile crisi d’impresa o sconfiggerla del tutto.